Le spedizioni, per ordini pervenuti dal sito, IN BERGAMO CITTA’, SONO GRATUITE!

Consigli per le piante

LUCIDANTI PER FOGLIE; A PRESSIONE

Usare esclusivamente per le sole piante  ma non spesso, e soprattutto spruzzare premendo per non più di un secondo per una volta e lontano almeno 30/40 cm dalle foglie altrimenti queste si bruciano a causa della temperatura fredda della soluzione che esce dalla bomboletta a miscela compressa.

LUCE

Ambienti luminosi innaffiature più frequenti. Ambienti meno luminoso meno innaffiature.

TAGLI (POTATURE)

Prima di potare i rami occorre disinfettare sempre la lama con alcool o altre soluzioni e ciò anche spesso durante i tagli, anche quando si passa da una pianta all'altra.

SOLE

Le piante acquistate dal fiorista e cresciute in serra non tollerano normalmente la luce diretta del sole. Solo alcune specie si possono adattare ma occorre abituarle piano piano, meglio se fin dalla primavera. Il sole del mattino è tollerato da moltissime piante perchè è più debole essendo basso sull'orizzonte e filtrato dall'umidità della notte. Il sole veramente dannoso è quello che irraggia da mezzogiorno alla sera quando l'aria si asciuga ed i raggi sono perpendicolari e senza filtri .

TEMPERATURA

Se la temperatura scende occorre ridurre le bagnature sia in quantità che periodicità.Una pianta asciutta sopporta meglio le basse temperature.

ACQUA

Le bagnature vanno sempre fatte con poca acqua, semmai ripetute più di frequente, ma se vedete che l'acqua nel sottovaso rimane per un giorno dovete toglierla e cercare di non ripetere l'errore di bagnatura troppa o troppo ravvicinata. In questo caso lasciare asciugare prima di ripetere l'operazione.

TRAVASO

Usare solo al massimo due misure superiori di vaso, max diametro in più 2 o 4 centimetri. Non travasare in inverno ed in piena estate.

CONCIME


Utilizzare sempre concimi che contengono, oltre ad azoto, fosforo e potassio, anche i microelementi. Non dimenticare il ferro almeno in primavera.

L'uso delle piante per arredare gli ambienti di vita quotidiana è stato vissuto nel tempo e nelle civiltà con modi e significati diversi. La cultura orientale ha sempre attribuito alle piante e ai fiori dei messaggi e dei significati particolari; le popolazioni del Nord Europa, invece, con le piante in giardino ed i fiori in casa esprimono la ricerca di decoro e calde espressioni naturali. Anche il nostro paese ha sempre avuto una grande tradizione di giardini e di piante in casa; attualmente, dopo un periodo di trascuratezza, che sembrava aver relegato il verde in una decorazione accessoria che ne sminuiva il significato e il fascino estetico, sembra emergere un bisogno ed una necessità di presenza del verde come elemento vivo che “naturalizza” gli ambienti ed il modo di vivere.

La durezza e la fredda invadenza dei manufatti vengono rimodellate dalle piante con i loro colori e le loro forme e da altri accessori che ne integrano l'inserimento, come l'acqua, le rocce e la luce. Inoltre, prove scientifiche ci confermano l'utilità ecologica per il ruolo di depurazione e filtrazione dell'aria, assorbimento di gas nocivi che si emanano da pavimenti ed arredamenti.

Nei nostri appartamenti le piante ed i fiori in vaso devono essere considerati ospiti costanti ai quali riservare angoli opportunamente attrezzati o almeno grosse fioriere ove possano mantenersi a lungo. A questo punto, per meglio inquadrare il problema del mantenimento non rimane che attenersi a delle regole che permetteranno di prolungare la vita a questi affascinanti esseri viventi che sono le nostre piante .

Le piante da Appartamento

Le piante da appartamento devono essere collocate in una posizione luminosa, possibilmente davanti ad una fonte di luce (finestra, balcone, ecc...) , se per motivi di spazio o d'arredamento non possiamo illuminarle in maniera adeguata si possono corredare di lampade fito stimolanti che ci permetteranno di creare atmosfere particolari di indubbio effetto.

Diversamente, per ben conservare le nostre amiche, sarà opportuno scegliere un punto della stanza durante il giorno, niente ci impedirà di spostarle là dove l'arredamento lo richiede nei momenti in cui vorremo rendere la nostra dimora particolarmente accogliente.

  1. Le INNAFFIATURE devono essere sempre abbondanti e distanziate nel tempo; si consiglia in ogni modo di proporzionarle alla luminosità di cui la pianta dispone, di conseguenza: TANTA LUCE , TANTA ACQUA, POCA LUCE, POCA ACQUA. Controllando all'inizio d'ogni stagione il consumo delle singole piante, potremo cadenzarne le annaffiature.

  2. La PULIZIA delle piante da appartamento deve essere costante, la polvere è nemica della salute di tutti gli organismi viventi, a maggior ragione delle piante, esse "respirano" dalle foglie e attraverso il processo di fotosintesi, la pianta si rigenera e si sviluppa. Uno strato di polvere, oltre ad essere notevolmente antiestetico, ottura i pori e produce una perdita di luminosità. Ricordiamoci inoltre periodicamente di usare in maniera preventiva, naturalmente in forma leggera, insetticidi e fungicidi che ci aiuteranno a mantenere le nostre piante sane e luminose.

  1. Le CONCIMAZIONI non devono essere troppo frequenti, ricordiamoci tuttavia che, con l'andar del tempo e con le annaffiature, il terreno s'impoverisce delle proprie sostanze nutrizionali, pertanto è opportuno almeno mensilmente, addizionare l'acqua di irrigazione con un prodotto specifico.

  2. I RINVASI le piante da appartamento si possono rinvasare, in linea di massima, tutto l'anno anche se sono da prediligere le stagioni intermedie. Il diametro del vaso non deve mai essere esageratamente grande (al massimo, 1 o 2 misure superiori a quella esistente) in caso contrario si corre il rischio di stimolare troppo la crescita delle radici, rispetto alla chioma.

Le piante da Giardino

Le piante da giardino devono essere posizionate in un modo consono alla latitudine e all'habitat di origine, anche se diverse specie si sono acclimatate a temperature differenti dal loro paese di origine è sempre meglio controllare, al momento dell'acquisto la buona ambientazione del prodotto, non coltiveremo mai stelle alpine a Palermo ne tanto meno agrumi a Bolzano.

Ci sono specie che per brevi periodi possono vivere in appartamento (es. azalee e gardenie), tuttavia dopo alcuni giorni è opportuno collocarle a dimora in esterno; anche se prima vista può sembrare strano ,la stagionalità e le intemperie sono un vero toccasana che stimola la crescita e lo sviluppo.

Per il mantenimento delle piante da esterno, le regole sono leggermente diverse; esse sono esposte al caldo e al freddo, in alcuni casi anche al gelo e, considerando che il nostro Paese si sviluppa in senso verticale e che da Bolzano a Palermo, l'escursione termica stagionale è notevole, dovremo osservare qualche piccolo accorgimento che ci permetterà di sfruttare la stagione a nostro vantaggio.

Senza dilungarci sulla posizione delle singole piante; ogni specie, salvo rare eccezioni, gradisce una location consona alla propria origine ed alla propria natura. Alcune amano il sole mentre altre desiderano siti più ombreggiati, ci sono poi piante che crescono meglio con climi freschi (Rododendri, Aceri, Conifere) altre che amano temperature piu' calde (Palme, Agrumi, Acacie) . Possiamo pertanto affermare, anche se può sembrare banale, che nelle zone temperate, metteremo in collina specie tipiche delle zone fredde, mentre quelle delle zone calde potranno stare al mare. Una buona regola per l'innaffiatura è eseguirla: nelle stagioni calde, durante le prime ore del mattino, quando l'aria è ancora fresca e comunque poco prima che sorga il sole, in modo che con la prima luce le piante inizino a lavorare; d'inverno, nelle giornate più rigide, è invece opportuno bagnarle  durante le ore più calde e con moderazione. Se si vogliono conservare specie particolarmente sensibili ai climi freddi , è opportuno ripararle dai rigori invernali con una buona pacciamatura del terreno e con tessuti protettivi attorno alle fronde. Le concimazioni sono sempre da effettuare nelle stagioni intermedie (primavera ed autunno) diversamente possono essere seriamente dannose.

I rinvasi delle piante da esterno sono particolari; la regola suggerisce sempre le stagioni intermedie tuttavia ogni specie predilige i suoi periodi, ad esempio le conifere è bene piantumarle con il freddo  così come diverse piante da siepe. Comunque è sempre opportuno effettuare rinvasi e piantumazioni nelle ore più fresche o comunque al riparo dai raggi del sole.

Gli omaggi floreali esposti in questo catalogo sono creati da fiori e piante di qualità. In alcuni casi il prodotto consegnato potrebbe differire leggermente dalla foto nelle forme e nei colori, in quanto utilizzando un prodotto stagionale potrebbe essere soggetto a cambiamenti naturali, di conseguenza le foto hanno solo un valore illustrativo

Orari di Apertura

Lunedì - Sabato: Orario Continuato
Domenica: Chiuso

Consegna a domicilio

Indirizzo

Largo Porta Nuova 1
24122 Bergamo BG

035 242879
333 3094584